La Lenticchia di Onano ed il Castello Monaldeschi

Il piccolo paese di Onano ha 1.085 abitanti e risiede a 510 mt. sul livello del mare, tra il comune di Latera e quello di Acquapendente nella parte nord occidentale dell’Alta Tuscia. Il nome palindromico del borgo medievale forse ha origini da un ricco latifondista che aveva grandi possedimenti nella zona.

Onano – Castello Monaldeschi

In età antica è stata abitata da pastori ed agricoltori Umbri ed Etruschi, successivamente vi fu l’occupazione Romana e la riunificazione dei 4 “borghi o castelli” che formarono l’abitato di Onano.
Il castello dei Monaldeschi, antica famiglia di origine Francese, fu eretto agli inizi del Quattrocento. Oltre a questa antica casata Onano fu possedimento anche della famiglia degli Sforza tra il 1561 ed il 1690. Dopo il 1700, il castello ritornò sotto il controllo della Camera Apostolica. Dopo l’unità d’Italia, intorno al 1870 nel castello vi si stabilì la famiglia Pacelli. Esponente famoso di questa famiglia è stato Papa Pio XII ( Eugenio Pacelli ), che soggiornava nel castello tutte le estati fino al 1908, quando il castello Monaldeschi tornò alla famiglia Bosquet.
In questo splendido paese della’Alta Tuscia, ricco di storia, abbiamo anche la produzione della lenticchia di Onano, legume prelibatissimo che oggi vuole essere rivalutata con l’apposizione del marchio De.C.O. ( denominazione Comunale di Origine).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *