Gradoli ed il suo Aleatico

Il comune di Gradoli si trova dalla parte opposta del lago di Bolsena rispetto a Montefiascone, quindi più verso nord, ha una popolazione di 1487 abitanti, risiede a 470 mt. di altezza sul livello del mare ed il patrono è Santa Maria Maddalena.

Nel Medioevo era un castello che poteva essere raggiunto soltanto con una piccola scala, che in latino si dice “gradus” e dal quale si pensa deriverebbe il nome di Gradoli. Nel Quattrocento appartenne per metà alla famiglia Farnese ed al papa Eugenio IV. Nel 1505 passò “vicariato perpetuo” dei Farnese e fu uno dei centri principali del ducato di Castro, divenendo anche la residenza estiva di papa Paolo III che fece abbattere il vecchio castello e fece costruire la sua residenza, il Palazzo Farnese di Gradoli.

Palazzo Farnese

I prodotti tipici di questo splendido paese dell’Alta Tuscia sono il famoso aleatico di Gradoli DOC dal 1972, di colore rosso granato con il caratteristico sapore di frutto fresco, morbido, dolce e vellutato che si abbina benissimo con i dolci. Il Fagiolo del Purgatorio è un altro prodotto tipico di Gradoli, fagioli bianchi, teneri e dal sapore delicato che hanno origini antiche, fin dal 1600 in occasione del mercoledì delle ceneri viene organizzato il “Pranzo del Purgatorio” in cui il piatto principale è proprio il “Fagilo di Gradoli”. Altro vino della zona vulcanica di Gradoli è il Grechetto, sia bianco che rosso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *