Marta e la Barabbata

Sulla sponda meridionale del lago di Bolsena si trova Marta, un piccolo comune di circa 3.500 abitanti, che dà il nome all’omonimo fiume che si riversa con la sua foce tra Tarquinia e Montalto di Castro. Il paese è ricco di tradizioni e luoghi splendidi, come il borgo, lungo la riva del lago, dei pescatori. D’estate la cittadina si anima di gente che provengono da tutta Italia per assaporare il pesce del lago cucinato all’aperto nelle numerose sagre estive dedicate alla terra ed al pesce, su cui si fonda l’economia di Marta.

Una vista di Marta
Una vista di Marta

Una ricorrenza in particolare è molto conosciuta, ogni 14 maggio si festeggia la “Barabbata” o “Passata” dedicata alla Madonna SS. del Monte. In pratica questa festa contadina è composta da “Passate” di carri con fiori, pesce, vino ed altro per le vie del paese sino ad arrivare alla SS. Madonna del Monte, la sera poi come ogni anno ci sono i fuochi d’artificio sul lago, che sono uno spettacolo stupendo. Famoso è anche il vino rosso “Cannaiola” di Marta al quale è dedicata anche una sagra. Questa piccola cittadina dell’Alta Tuscia è veramente un luogo magico, affacciata sul lago di Bolsena consente di passare bellissime giornate di calma e relax.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *