Bagnoregio tra San Bonaventura e Civita che Muore

Il nome di questa piccola cittadina, con quasi 4000 abitanti, proviene dal latino “balneum regis” che significa “bagno del re” e si pensa che in passato abbia avuto delle splendide terme, le cui acque curarono le ferite del re longobardo Desiderio.
E’ conosciuta soprattutto per il quasi del tutto spopolato borgo di Civita, che per questo oggi ha preso l’appellativo “che muore”.

Il bellissimo borgo di Civita di Bagnoregio
Il bellissimo borgo di Civita di Bagnoregio

Come potete osservare dalla foto, sorge in una zona cedevole di calanchi ed il terreno ove poggia il borgo di appena 8 anime è davvero esiguo. Ogni anno arrivano da tutta Italia e dal mondo migliaia di turisti per visitare questo vero e proprio miracolo della natura, forse perché qui ebbe i natali San Bonaventura da Bagnoregio.

La chiesa di San Donato a Civita di Bagnoregio
La chiesa di San Donato a Civita di Bagnoregio

Il santo fu uno dei maggiori biografi di San Francesco d’Assisi e nominato anche in un passo del Paradiso della Divina Commedia di Dante. Oggi è anche famoso per essere stato l’argomento della tesi di Papa Benedetto XVI che infatti nel settembre del 2009 è voluto venire a Bagnoregio per rendergli omaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *